©2018 by OrodiVino. 

Roger Barnier

Roger Barnier, “recoltant manipulant” di lunga tradizione, può vantare un parco vigneti che si suddivide in 35 appezzamenti, alcuni di essi con vigne centenarie, situati in diversi villaggi della Champagne. Viticoltura sostenibile, rese contenute, raccolta manuale che permette una selezione puntuale delle uve, vinificazione separate delle parcelle sono le basi su cui poggia il lavoro della Maison che persegue un unico obiettivo: la qualità.

Devavry

La maison Devavry nasce nel 1920 nei piccolo villaggio di Champillon che dista pochi chilometri da Hautvillers vero cuore storico della regione. A guidare l’azienda troviamo ora la quinta generazione che prosegue la produzione delle cuvée aziendali nel solco della ricerca continua di qualità e profondità gustativa associata a finezza e all’immancabile freschezza (fermentazione malolattica non svolta)

Vely – Rasselet

L'azienda Vély-Rasselet, fondata subito dopo la seconda guerra mondiale, è situata nella Vallée de la Marne, a Reuil, a pochi chilometri da Épernay, storico luogo della regione dove si narra sia nato lo champagne.

Dalla raccolta delle uve all'imbottigliamento, tutto avviene all'interno dell' azienda. L’azienda si può fregiare quindi della sigla RM, ovvero Récoltant-Manipulant.

Domaine Jean Collet

Il vigneto di Domaine Collet si trova sulle migliori zone del fiume Serein. Questo terroir trasmette ai vini generosità e fascino. La filosofia del Domaine Collet in campagna è incentrata su pratiche viticole naturali-biologiche, che mirano ad esaltare il terroir unico di Chablis. Dal 1999 si coltivano le differenti parcelle di "Chablis Truffièr